NON VOLEVO ESSERE UN EROE
Sarà presente l’autrice Carla Cecchini.
DOVE:  Cgil Arezzo, Via Monte Cervino,24
QUANDO: 1 Marzo 2024 – ore 18:00
Non Volevo essere un eroe: “La storia di Ivo ci permette di conoscere meglio anche un pezzo della nostra storia, all’interno della seconda guerra mondiale, in particolare quella della strage di Cefalonia, nel settembre del 1943, dove migliaia di ragazzi persero la vita. Una storia terribile, che va ricostruita pezzo per pezzo attraverso le testimonianze dirette di chi l’ha fatta e sofferta.
Le tristi pagine delle uccisioni di tanti ragazzi ci riportano alle tragedie e alle stragi dovute alla ferocia del Fascismo e del Nazismo, alla crudeltà di una guerra subita da tanti giovani italiani che lasciarono le loro famiglie per perdersi al fronte o nei campi di concentramento. Quello che molti anni più tardi i cerretesi hanno conosciuto e stimato come titolare di una bottega di alimentari e tabacchi, gestita insieme a sua moglie Marcella, aveva un passato tutto da conoscere e ammirare e credo sia giusto ricordare ora Ivo Cecchini nella sua interezza.
Nonostante non volesse essere un eroe, lo è stato davvero, e merita tutto il nostro ringraziamento per i suoi alti valori di cui è stato testimone per tutta la vita!” (dalla prefazione al libro di Simona Rossetti ).
Carla Cecchini: Insegnante di lettere nella scuola secondaria di primo grado fino al 2018, ha iniziato la sua carriera nella scuola materna ed ha proseguito nella scuola elementare.
Da sempre appassionata di storia e di letteratura, ha finalizzato il suo insegnamento alla diffusione di una cultura di pace. Per questo scopo ha deciso di far conoscere la storia del padre che durante la Seconda guerra mondiale conobbe gli orrori dell’eccidio di Cefalonia, del campo di prigionia e partecipò alla lotta partigiana.